Il Flamenco a Milano è il Mosaico Danza. Corsi, Lezioni, Seminari di Flamenco, Palos Flamenchi, Musica dal Vivo
mosaicoflamenco - il portale italiano del flamenco

Rafaela Carrasco


ws_rafaela_klaus_250Bailaora di grandissimo rilievo e dotata di una musicalità corporea toccante, Rafaela Carrasco è una vera ricercatrice, nel campo del Flamenco: i piedi saldamente radicati nella tradizione flamenca, che ben conosce e che ha vissuto fin dalla più tenera età, una testa sempre in fermento creativo, interessata, intelligente e curiosa nei confronti di musica e danza provenienti da altre fonti. Il suo non è mai un flamenco banale, “già visto”, o un flamenco virtuosistico, che voglia stupire il pubblico. La sua danza è l’espressione delle emozioni umane che il flamenco può veicolare in modo tanto evidente.
La affascinano tutte le forme di arte e di cultura che possano aiutarla ad esprimere i messaggi che desidera rendere palpabili nei suoi spettacoli, andando quindi ben oltre le frontiere del flamenco tradizionale.
Rafaela Carrasco Rivero, Rafaela Carrasco nasce nel 1972 a Camas, vicino a Sevilla. Inizia a ballare a soli sei anni, con Sevillanas e altre danze semplici, in una scuola del suo paese natale, in provincia di Siviglia.
Decide ben presto quale sarà la sua professione, sostenuta dalla madre, che con immensi sacrifici la accompagna a Siviglia, alla famosa Accademia di Matilde Coral, presso la quale Rafaela Carrasco ottiene il Certificato di Carrera de Clásico Español.
Ha studiato danza classica, danza Spagnola, Danze Regionali spagnole, danza contemporanea.
La sua formazione nel flamenco è stata segnata dai maggiori maestri della sua Siviglia natale, ma non solo: La Toná, Manolo Marín, Manolete, El Güito, Milagros Menjíbar, Rafael El Negro, El Mimbre.
Nel 1991 entra a far parte della Compagnia di Mario Maya, nella quale rimane per 4 anni facendo parte dapprima del corpo di ballo per poi ricoprire ruoli solistici, e addirittura di prima ballerina. Al tempo stesso è ripetitrice delle coreografie della compagnia.
Nel 1994 entra nella Compagnia Andaluza de Danza (C.A.D.), come solista e ripetitrice, per 2 anni.
Rafaela Carrasco ha anche lavorato nei tablao flamenchi Los Gallos di Siviglia e Café de Chinitas di Madrid.
Dal 1996 vive in parte a Siviglia e in parte a Madrid, per approfondire lo studio della danza e per poter svolgere la sua ricerca artistica.
A Madrid lavora con la Compagnia di Belén Maya, come coreografa, solista e ripetitrice.
Ritorna a lavorare con Mario Maya come solista, accanto a Belén Maya, Israel Galván e Rafael Campallo.
Come artista invitata, ha lavorato nella Compagnia di Javier Barón, nello spettacolo "El Pájaro Negro".

Rafaela Carrasco ha partecipato come coreografa allo spettacolo "Pensando Flamenco" di Adrián Galia e come ballerina invitata nello spettacolo "Hasta aquí hemos llegado" con la Compagnia Cumbre Flamenca.
Nel 2000 al Teatro de la Maestranza di Siviglia, balla nello spettacolo "Nuevas Generaciones", presentato da Cristina Hoyos.
Partecipa come coreografa ed artista invitata allo spettacolo "Amargo", accanto a Rafael Amargo.
Come prima bailaora ospite partecipa allo spettacolo "De Sol a Luna" di Ricardo Franco.
Nel 2001, Rafaela Carrasco lavora con la compagnia Pura Pasión, con cui si esibisce in moltissimi teatri in Spagna e all’estero, e partecipa alle serate di Gala del festival "Flamenco viene del Sur", al Teatro Central
di Siviglia, condividendo il palco con Juan Ramírez.
Nel 2002 si esibisce al Festival Flamenco di Jerez al Teatro Villamarta accanto a Manuel Reyes.
Nel settembre dello stesso anno partecipa alla Bienal di Siviglia con lo spettacolo "Orestes en Lisboa" diretto da Francisco Suárez.
Prende parte alla XIV Gala del Día Internacional de la Danza, interpretando il poema di Miguel Hernández "Desde que el alba quiso ser alba", sotto la direzione di Francisco Suárez.
Nel 2002 partecipa alla XI Edición del Certamen Coreográfico de Danza Española y Flamenco, vincendo tutti i premio in palio: il Primo Premio Miglior Coreografia, il Premio Miglior Composizione musicale e il Premio ballerino di spicco.

Nel marzo del 2003, Rafaela Carrasco crea la sua compagnia, con la quale coreografa e dirige lo spettacolo "La música del cuerpo" che debutta al prestigioso Festival di Jerez.
Partecipa al Festival "Madrid en Danza", con una tournée in diverse città della regione di Madrid.
La sua compagnia comincia ad esibirsi in parecchi festival mondiali.
Nel marzo del 2004 debutta, accanto alla bailaora Belén Maya, con lo spettacolo "Fuera de los límites".
Nel luglio dello stesso anno il Centro Andaluz de Danza la assume come coreografa dello spettacolo "Los caminos de Lorca" che va in scena al Palazzo Carlo V nell’Alhambra di Granata e va anche in cartellone alla Bienal de Flamenco di Siviglia.
Nel 2005 il suo spettacolo intitolato "Una mirada del Flamenco” debutta nell’ambito del Festival di Flamenco di Jerez, e fa parte della programmazione del "Festival Madrid en Danza" prima di andare in tournée internazionale.
Nel maggio del 2006 debutta il suo spettacolo basato sull’opera “El Burlador de Sevilla” dal titolo “Burlador” grazie al quale le viene affidato il ruolo di coreografa per una compagnia di flamenco di New York, che debutta al teatro Joice di N.Y.
Nel settembre del 2006 Rafaela Carrasco collabora all’apertura della Bienal de Se villa, accanto a Mario Maya, come bailaora, coreografa e ripetitrice nello spettacolo “Andalucía el Flamenco y la Humanidad”.
Nell’ottobre del 2006 mette in cantiere la nuova produzione della sua compagnia, dal titolo “Del amor y otras cosas”, spettacolo che partecipa al Festival Flamenco di Jerez 2007, al ciclo “Los Jueves Flamencos de la ciudad de Se villa” e al Festival "Madrid en Danza", con una tournée in diverse città della regione di Madrid.
Nel febbraio del 2007 la Compañía Rafaela Carrasco si presenta nel seno della VII Edizione del Flamenco Festival di New York, esibendosi anche a Boston, Purchase e Washignton DC.

Dal 1996 completa la sua carriera artistica con l’insegnamento, offrendo stages in Spagna e in tutto il mondo.
Come insegnante Rafaela Carrasco è estremamente attenta e conduce le sue lezioni con grande chiarezza pedagogica, adattando il lavoro agli allievi ed ai loro progressi. Di solito chi ha seguito le sue lezioni non si lascia scappare l’occasione di ripetere l’esperienza, tanto che non appena vengono rese pubbliche le date dei suoi stages durante i vari festival spagnoli si registra subito il tutto esaurito!

rafaela_carrasco_1_700
Si ringrazia per le immagini CHÁCENA,
Productora Cultural y de Servicios.
Foto de Jesús Vallina.
© Rafaela Carrasco 2005. © http://www.chacena.es/