Il Flamenco a Milano è il Mosaico Danza. Corsi, Lezioni, Seminari di Flamenco, Palos Flamenchi, Musica dal Vivo
mosaicoflamenco - il portale italiano del flamenco

 Angelita Gómez

flamenco_italia_angelita_gomez_mosaico_flamenco_300Angelita Gómez è più che una bailaora: è un monumento al baile: grandissima, nonostante il suo corpo minutissimo, da bambina, è stata maestra di una generazione di bailaores jerezanos, da Antonio El Pipa a Maria del Mar Moreno, e a lei guardano come a una grande maestra una buona percentuale di bailaores e aficionados del baile di tutto il mondo. Nasce a Jerez de la Frontera nel 1940, e comincia a ballara flamenco all’età di soli 5 anni con María Pantoja, La Gitana Blanca e Sebastián Núñez, dai quali ereditò molti dei segreti del baile jerezano. A 11 anni si esibisce per la prima volta , guadagnandosi la fama di bambina prodigio. In effetti già allora ballava por caracoles, mirabrás, soleás, seguidillas, tarantos, farrucas, bulerías...

Negli anni ’60 si esibisce con alcuni dei maggioi personaggi dell’epoca, fra cui i cantaores Terremoto de Jerez, Tío Borrico, Sernita de Jerez, El Sordera. Nel 1962 vince il Premio Paco Laberinto di Bulería al Concurso Nacional de Arte Flamenco di Jerez. Da allora Angelita Gómez ha ballato in numerosi cuadros flamencos, in Spagna e in molti altri paesi d’Europa e soprattutto del Sud America.
Parallelamente inizia a svolgere una brillante attività di insegnamento, sia nella sua scuola, sia all’estero che per la Cátedra de Flamencología di Jerez. Da moltissimi anni si è ritirata dalle scene per dedicarsi solo all’insegnamento.

La sua carriera si è distinta per vari premi come quello per l’insegnamento del baile, emesso dal Comune di Jerez, il premio della Federación Provincial y Local de Peñas Flamencas, la medaglia d’oro del primo Festival de la Vela de las Nieves ad Arcos de la Frontera. Recentemente, la Cátedra de Flamencología di Jerez le ha dato il riconoscimento per la sua carriera di pedagoga offrendole il Premio Nacional di Insegnamento del Baile Flamenco.
Al Festival di Jerez del 2004 le viene offerto un homenaje, un omaggio, con lo spettacolo di chiusura “Ayer y siempre”, nel quale Angelita ritorna in scena insieme con la sua allieva María del Mar Moreno e i cantaores Antonio Malena, Fernando Terremoto e Luis Moneo, ottenendo un notevole successo.

 

Questo sito è un portale culturale, offerto e gestito dalla scuola Il Mosaico danza asd di Milano

 

Se vuoi, visita il sito: www.ilmosaicodanza.it