Il Flamenco a Milano รจ il Mosaico Danza. Corsi, Lezioni, Seminari di Flamenco, Palos Flamenchi, Musica dal Vivo
mosaicoflamenco - il portale italiano del flamenco

§ Quebrado
Significa spezzato. Si definisce così un ritmo che sia diviso in due parti diverse fra loro, come avviene nei ritmi della famiglia della Siguiriyas e della famiglia della Soleà.
Nella danza il termine si usa invece di solito per indicare un tipo di giro, la “vuelta quebrada”: durante il giro, il ballerino (meglio la ballerina, visto che si tratta di una tecnica più tipica femminile) inclina il busto di parecchi gradi in tutte le direzioni, dando l’impressione di spezzarsi all’altezza della vita.

§ Quejío
Lamento che il cantaor produce all’inizio del brano o in altri punti utilizzando suoni senza significato. Vedi Ayeo. 

§ Rajo
Modo emozionale di cantare, che tocca l’animo dello spettatore. Richiede tecnica, conoscenza del palo, una voce caratteristica, pungente (voz rajá) e soprattutto la capacità di cantare con sentimento.

§ Rasgo

Nel linguaggio del flamenco si usa per duende.

§ Rasgueo o rasgueado
Letteralmente raschiato. “Pennare” le corde della chitarra, aprendo in successione le dita della mano destra.

§ Redoble
Lett. Raddoppio o rullo di tamburo.

Indica una serie di quattro o cinque suoni che durano uno o due tempi. Si trovano dovunque nella danza e creano effetti ritmici. Molto spesso sono usati in llamadas e remates.

Nella chitarra è il suono che si ottiene sovrapponendo e colpendo la quinta e la sesta corda.ù
Nel baile è un suono di piedi veloce che ricorda il rullo di tamburo.

§ Redondo
Tecnica di chitarra realizzata con il pollice che “svolazza” sulle corde: viene detta anche “volátil”.

§ Recorte
Momento in cui la chitarra sottolinea e commenta il finale della letra cantata, senza baile.
E’ una scelta del chitarrista di creare un effetto musicale espressivo di taglio del compás di bulerías: il chitarrista taglia l’ultimo compás del cante sul 4° tempo, ricominciando a marcare l’inizio del compás sul 6° tempo dello stesso compás, creando un effetto di sfasatura fra cante e chitarra molto espressivo.

§ Resonancia
Risonanza.
Fenomeno che definisce l’effetto di prolungamento del suono che si crea quando tra la fonte sonora e un corpo che rifrange l’onda acustica vi è uno spazio inferiore a 17 metri ( quando la distanza è superiore abbiamo l’eco).
Indica anche la qualità di una chitarra che ha un buon suono.

§ Remate
Fine, estremità. Indica il modo che chitarra, baile e palmas hanno di chiudere una frase musicale o un compás.

§ Romanes
Termine gitano che indica la lingua dei gitani.

§ Rumbero
Specializzato in rumbas.