Il Flamenco a Milano รจ il Mosaico Danza. Corsi, Lezioni, Seminari di Flamenco, Palos Flamenchi, Musica dal Vivo
mosaicoflamenco - il portale italiano del flamenco

§ Macho
Nacchera che si suona con la mano sinistra.

§ Macho del cante
Si tratta di una o più letras cantate alla fine di un brano su di un tono più acuto e con una voce più vigorosa.
Si esegue alla fine di certi cantes come conclusione, o sarebbe più appropriato dire come remate. Talvolta la forma metrica e il modo di cantare sono diversi da quelli del palo di partenza.

§ Manitas de plata
Lo si dice come elogio ad un chitarrista che suona in maniera eccelsa.

§ Mantón de Manila
Scialle di seta ricamato con lunghe frange.

§ Marcajes
Sono spostamenti dei piedi nel suolo che non necessariamente producono suono. Segnano gli accenti principali del palo.

§ Martilleo
Tecnica della chitarra simile al “picado”. Le dita della mano destra, però, collaborano con il pollice che nel picado lavora da solo, combinando ad esso una melodia. Viene anche detta tecnica del Pellizcado o Pizzicato.
§ Martillo
Martello. A volte viene usato questo termine al posto di golpe.

§ Masculino
Nel gergo del flamenco, indica un suono prodotto dalle ultime tre corde della chitarra, le più gravi, dette “negras”.

§ Mástil
Manico della chitarra.

§ Matíz
Letteralmente sfumatura. Indica la coloritura dei suoni dati dal bailaor o da un percussionista. Matizar significa rendere dinamica la sequenza dei suoni, renderla analoga ad un discorso, con tante intonazioni diverse.
Eseguire un‘escobilla senza matíz è come... stirare un tessuto plissé rendendolo liscio!

§ Mayor
Scala maggiore.

§ Melisma
Abbellimento del cante prodotto da un gruppo di note cantate in successione ma sempre pronunciando una sola sillaba. Crea degli abbellimenti che costituiscono l’ornamentazione tipica del cante. A volte i melismi sono tanti e tanto complessi da rendere quasi incomprensibile la parola stessa.
Vedi anche Babeazioni.

§ Menor
Scala minore.

§ Meollo
Lett. Midollo.
Parte fondamentale del cante compresa fra la salida e il remate.
§ Meserse
Lett. Cullarsi, dondolarsi.
Azione che spesso il bailaor fa appunto dondolandosi intorno al proprio asse, come per trattenersi dal compiere il movimento successivo.

§ Modulación
Cambio di tonalità in un brano.

§ Mogano
Legno con cui si costruiscono le fasce e il fondo delle chitarre più economiche, costruite di solito in fabbrica. Per tutte le chitarre in generale si costruisce in mogano anche il manico, anche se più spesso si usano i legni di cedrella e di kaya, più leggeri e con ottima resistenza elastica alla torsione.

§ Monitor, monitora
Assistente di un maestro di danza che ne ripete e insegna le coreografie.

§ Mosaico
In italiano si chiama Rosetta.
Decorazione intorno alla buca della tavola armonica della chitarra  che rende riconoscibile l’artigiano che l’ha costruita.

§ Muescas
Le scanalature dell’osso attraverso il quale le corde passano in direzione del ponticello e in direzione delle chiavi.

§ Mudanzas
Lett. Passi di danza.
Le figure o i movimenti che il bailaor compie a compás nella sua danza.